Wikizziunariu:Arfabbetu e funètica

Da Wikizziunariu, lu dizziunariu a cuntinutu lìbbiru.

Arfabbetu simprificatu

Cunzunanti

b

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
b B Bi 1. Sìmprici. 1. [b] Occrusiva bilabbiali sunora 1. b (àrbitru, arba, bonu) .
bb Bb Bi 2. Dùbbula doppu vucali. 2. [bb] o [bː] 2. bb (abbati, libbru) .

c duci

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
c C Ci duci 1. Sìmprici. 1.a.[ʃ] Fricativa postarviulari surda

1.b.[tʃ] Affricata postarviulari surda

1.a. c (celu, cìnniri, auceddu, sicilianu)

1.b. c (ciau: prununza talianizzata)

ċ

ċ

cc Cc Ci duci 2. Dùbbula. 2.[ttʃ] 2. cc (accia, cocciu) ċċ

c dura

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
c C Ci dura 1. Sìmprici. 1. [k] Occrusiva vilari surda 1. c, ch (cani, chinu, àbbacu, jìnchiri) k
cc Cc Ci dura 2. Dùbbula. 2. [kk] o [kː] 2. cc, cch (accabbari, occhiu, acchianari) kk

d

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
d D Di 1. Sìmprici. 1. [d] Occrusiva arviulari sunora 1. d (dèbbitu, duluri, adaciu) .
d D Di 2. Dùbbula. 2. [dd] o [dː] 2. dd (addunàrisi, addannatu) .
  • Le français comporte les dentales [d̪], [t̪], [n̪] et [l̪]. Dentales de l'API: L'alphabet phonétique international (API) utilise un symbole commun pour les consonnes pulmonaires dentales, alvéolaires et post-alvéolaires, hormis pour les fricatives et les affriquées. On a recours au diacritique [ ̪ ] (pontet souscrit) lorsqu'il est nécessaire de différencier les dentales des (post-)alévolaires. [t̪e] [d̪ɔnd̪e] [on̪d̪a] [l̪iɰaɾ]

f

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
f F Effi 1. Sìmprici. 1. [f] Fricativa labbiudintali surda f (fìmmina, focu) .
ff Ff Effi 2. Dùbbula. 2. [ff] o [fː] ff (affisa, jìffula) .

g duci

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
g G Gi duci 1. Sìmprici. 1. [ʤ] Affricata postarviulari sunora 1. g (argentu, giugnettu, giurari, giugnu) ġ
g G Gi duci 2. Dùbbula. 2. [dʤ] 2. gg (sòggira, villaggiu) ġġ

g dura

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
g G Gi dura 1. Sìmprici. [g] Occrusiva vilari sunora g, gh (gula, gonna, agugghia, ghettu) gh
gg Gg Gi dura 2. Dùbbula. [gg] o [gː] gg, ggh (aggricazzioni, agghiru) ggh

gli

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
gli Gli Gli Sìmprici (inizziali) [ʎ] Latirali apprussimanti palatali gli (supratuttu nta prununzi lucali: gliòmmaru) .
gli Gli Gli Dùbbula (ntervucàlica) [ʎʎ] o [ʎː] gli (supratuttu nta prununzi lucali: arpegliu, vigliaccu, neglia) .

ghi

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
ghi Ghi Ghi 1. Sìmprici. [g] + [j] ghi (ghià: prununza lucali) ghj
gghi Gghi Gghi 2. Dùbbula. [gg] + [j] gghi (famigghia, gghiòmmaru) gghj

gn

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
gni Gni Gni Sìmprici (nizziali) [ɲ] Latirali apprussimanti palatali gni (gna) .
gni Gni Gni Dùbbula (ntervucàlica) [ɲɲ] o [ɲː] gni (vagnu, ugnu, gnuranti) .

h

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
h H Acca Muta . h (havi, hannu) .


j

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
j J Jota Semicunzunàntica (nizziali o midiana) [j] Vucali antiriuri àuta j (jornu, jittari, fùjiri, ajutu) y, i .

l

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
l L Elli 1. Sìmprici. [l] Latirali arviulari l (leccu, basilicò) .
ll Ll Elli 2. Dùbbula. [ll] o [lː] l (cullega, allisciari) .

m

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
m M Emmi 1. Sìmprici. [m] Nasali bilabbiali m (mari, amaru) .
mm Mm Emmi 2. Dùbbula. [mm] o [mː] mm (ammancari, jimmu) .

n

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
n N Enni 1. Sìmprici. [n] Nasali arviulari n (nasca, aneddu) .
nn Nn Enni 2. Dùbbula. [nn] o [nː] nn (annacari, jinnaru) .

p

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
p P Pi 1. Sìmprici. [p] Occrusiva bilabbiali surda p (pedi) .
pp Pp Pi 2. Dùbbula. [pp] o [pː] pp (appigghiari) .

q

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
q Q Qu 1. Sìmprici. [k] Occrusiva vilari surda q (quagghiari) c, k .

r sìmprici

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
r R Erri 1. Sìmprici ntervucàlica. 1. [ɾ] Monuvibbranti arviulari 1. r (eritera, marinaru, acqualoru) .
r R Erri 2. Sìmprici nizziali. 2. [ɾ] Monuvibbranti arviulari 2. r rossu (grossu), r recu (grecu) .


r dùbbula

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
rr Rr Erri 1.a. Dùbbula nizziali.

1.b. Dùbbula nizziali.

1.a. [rr] Vibbranti arviulari

1.b. [ʐ] Fricativa retrufressa sunora

1.a. rr (ramu)

1.b. rr (ramu)

rh
rr Rr Erri 1.a. Dùbbula ntervucàlica.

1.b. Dùbbula ntervucàlica.

1.a. [rr] o [rː]

1.b. [ʐʐ] o [ʐː]

1.a. rr (tirrenu)

1.b. rr (tirrenu)

rrh

s

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
s S Essi 1. Sìmprici. 1. [s] Fricativa arviulari surda 1. s (sira) .
s S Essi 3. Sìmprici. 3. [z] Fricativa arviulari sunora 3. s (casu, paisi, cosa) ż
ss Ss Essi 2. Dùbbula. 2. [ss] o [sː] 2. ss (arrassu, passaggiu, missa) .

sb / sch / st

sci

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
sc Sc Sci Sìmprici nizziali [ʃ] Fricativa postarviulari surda sc (scemu, sciamu, scena) .
sc Sc Sci Dùbbula ntervucàlica [ʃʃ] o [ʃː] sc (cascia, vasciu, la scena) .

t

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
t T Ti Sìmprici nizziali o ntervucàlica [t] Occrusiva arviulari surda t (tagghiari, catu, munita) .
tt Tt Ti Dùbbula ntervucàlica [tt] o [tː] tt (crapettu) .

u (w)

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
u U U Semicunzunàntica (nizziali o midiana) [w] (apprussimanti labbiuvilari sunora) u (supratuttu nta prununzi lucali: uovu, uomu ma puru nta acquazzina, guantera) .


v

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
v V Vu Sìmprici nizziali o ntervucàlica [v] Fricativa labbiudintali sunora v (viteddu, ventu, vava, aviri, vìppita, avaru) .
vv Vv Vu Dùbbula ntervucàlica 1.a.[vv] o [vː]

1.b.[bb] o [bː]

vv (avviliri)

vv (avviliri)

.

z

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. (I.P.A.) Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
z Z Zeta 1. Sìmprici. 1.[ʦ], [ts] (affricata arviulari surda) 1. z (minzogna, zebbra) .
zz Zz Zeta 2. Dùbbula doppu un vucali. 2.[tts] 2. zz (azzaru, pizzuliari, abbrazzu, puzzu) .

Vucali

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
a A A . [a] (vucali cintrali) a (arma) .
e E E . [ε] (vucali antiriuri mediu-àuta graputa) e (liggenna) .
i I I Vucàlica (nterna) [i] (vucali antiriuri àuta) i (lignu) .
o O O . [ɔ] (vucali pustiriuri mediu-àuta graputa) o (baroccu) .
u U U . [u] (vucali pustiriuri àuta) u (manu) .

Nota: Pi sapìrinni chiossai, liggìtivi la pàggina Discussioni Wikizziunariu:Arfabbetu e funètica.


Nta palori straneri tanticchia sicilianizzati, ponnu arristari li vucali chiuduti siquenti ca nurmarmenti nun asìstinu n sicilianu:

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
e E E . [e] (vucali antiriuri mediu-àuta chiuduta) e (pedaggiu) .
o O O . [o] (vucali pustiriuri mediu-àuta chiuduta) o (abbonamentu) .

Sònira particulari

Minùscula Majùscula Nomu Prununza A.F.N. Trascrizzioni littiraria Àutri trascrizzioni
dd Dd Ddi cacuminali . [ɖ] + [ɖ] (occrusiva retrufressa sunora dùbbula) dd (addumari, beddu) dh, ddh, ddrh, ddhr, đđ, ḍḍ, ḓḓ
dr Dr Dri cacuminali .
  • ([ɖ] + [ɽ]) (occrusiva retrufressa sunora + monuvibbranti retrufressa)
  • ([ɖ] + [ɹ]) (occrusiva retrufressa sunora + apprussimanti arviulari)
dr (draguni, dragunara) drh, dhr
tr Tr Tri cacuminali .
  • ([ʈ] + [ɽ]) (occrusiva retrufressa surda + monuvibbranti retrufressa)
  • ([ʈ] + [ɹ]) (occrusiva retrufressa surda + apprussimanti arviulari)
tr (trita, trenu) trh, thr, tsc (tscenu, trenu)
ç Ç Çi . ([ç]) (fricativa palatali surda), ([χ]) (fricativa uvulari surda), ci / çi (ciuri/çiuri) hi, xhi, xi, hj, xhj, xj, ħ
ngh Ngh Nghi . [ŋ] + [ŋ] (cunzunanti nasali vilari dùbbula) ng(h) (allungari, sangu) nn, ngh, nh
nt Nt Nti . [nd] nt (nenti) nd
str Str Stri .
  • ([ʃ] + [ɽ]) (fricativa postarviulari surda + monuvibbranti retrufressa)
  • ([ʃ] + [ɹ]) (fricativa postarviulari surda + apprussimanti arviulari)
  • ([ʂ] + [ɽ]) (Fricativa retrufressa surda + monuvibbranti retrufressa)
str (agghiastru, strata, stràscina) sţr, sthr, sci, sh, sr, scr (noscru, nostru)


  • In italiano sono di norma presenti tre fonemi nasali: la bilabiale /m/, l'alveolare /n/ e la palatale /ɲ/, resa graficamente con il digramma <gn> (si veda ad esempio l'opposizione tra /semi/ ~ /seni/ ~ /segni/). Per esempio, la parola anche in alfabeto fonetico si trascrive: ['ãŋke].
  • per esempio: i foni che costituiscono varianti combinatorie (cioè determinate dal contesto) del fonema /n/ non vengono usati, in quanto la velarizzazione o labializzazione della <n> è obbligata dalla consonante successiva, e sarà quindi sufficiente scrivere /in.ˈve.ʧe/ e /ˈfan.ɡo/ per [ĩɱ.ˈveː.ʧe] e [ˈfãŋ.ɡo]; la nasalizzazione non viene segnata, in quanto non è possibile che una vocale, seguita da consonante nasale nella stessa sillaba, non venga nasalizzata (/ˈan.ke/ per [ˈãŋ.ke]); quelle consonanti che, come s'è detto, sono sempre lunghe in posizione intervocalica, potrebbero in teoria venir semplicemente trascritte come scempie: (/ˈpe.ʃe/ per [ˈpeʃ.ʃe], /ˈra.ɲo/ per [ˈrãɲ.ɲo])

Rifirimenti

sci - ci - xi

  • sci
  • Fricativa postalveolare sorda [ʃ] sìmprici nizziali (scemu, sciamu, scena) ma dùbbula ntervucàlica [ʃʃ] o [ʃː] (cascia, vasciu, la scena).
  • digramma e trigramma: semplice in posizione iniziale, ma doppio in posizione intervocalica
  • fricativa postalveolare sorda semplice (it. scemo), fricativa postalveolare sorda doppia (it. lascia) [...] In posizione intervocalica la fricativa psotalveolare sorda [ʃ], che in italiano è sempre doppia


  • ci
  • Così, la cena, in italiano standard /la 'ʧena/ [la 'ʧe:na], in toscano diviene [la 'ʃe:na]. /ʧ/ → [ʃ].



  • Ginirali
  • Antroponimi popolari ad Alimena: Fl: alla fricativa postalveolare (sorda: [ʃ]) -ci- diffusa in quasi tutto il territorio siciliano, si contrappone la fricativa palatale (sorda: [/ç/]) -hi- di chiara influenza nissena.

h(i) fricativa palatale sorda

ç(i) pronunzia fricativa di c


çi+a/o/u ç+e/i sibilante postalveolare sorda ([http://it.wikipedia.org/wiki/Lingua_proto-uralica /š/ o /ʃ/) -> "Pariçini"/"Paraçini": /pariˈšini/paraˈšini/ (Parigini) p.86 (probabilmente come nel siciliano "adaciu")

sci+a/o/u sibilante postalveolare sorda geminata (/ʃː/) Piscia-vadduni /ˈmpiʃːa-vaˈɖːuni/ p87

hi+a/o/u h+e/i fricativa palatale sorda /ç/ Hiuriddu (da hiuri) /çuˈriɖːu/ p. 184

ci+a/o/u c+e/i affricata alveopalatale sorda /ʨ/ ([tɕ] cioè "/t/" con "/ɕ/" fricativa alveopalatale sorda") -> Ciciredda: /ʨiʨiˈɾεɖːa/ p.52 (probabilmente come nel siciliano "ciciru")

p. 31 table de conversion


Pàulû p 110


  • xi
  • Descrizione: suono simile a quello di J ma aspirato, come nel tedesco CH di ich. Nell'AFI viene rappresentata dal simbolo [ç], e viene definita fricativa palatale sorda. hjancu, hjuri (dialetto calabrese)
  • È foneticamente coerente uno scambio tra fricativa palatale sorda (/ç/) e fricativa alveopalatale sorda (/ɕ/)* per motivi sia acustici che di marcatezza: difatti alcuni dialetti della regione dimostrano il cambiamento /çç/ /[ʃʃ]/, ad esempio quelli di Reggio Calabria e di Morano Calabro (CS), e il suo contrario è sempre possibile anche se marcato. Non ci sembra completamente fuori luogo suporre un incontro tra forme romanze matascione/matahhjone (hj= /ç/) e forma araba con "-f-" che potrebbe dar vita ad una nuova forma romanza matafione ecc. l'ipotesi sarebbe anche rafforzata dallo sviluppo normale nella regione [-](f)fl-> [-](f)fj- /çç/ [>/ʃʃ/]. *l'autore voleva dire "fricativa postalveolare sorda" (/ʃ/)

Cacuminali

Fricativi



Vibbranti

  • erre in italiano [r] vibrante alveolare - La R italiana (come nella parola "rana") o quando ci sono due R scritte sia in italiano che in spagnolo (come nella parola spagnola "perro"); [ɾ] monovibrante alveolare - La R italiana più corta. Qualcosa come la R nella parola "però."
  • erre in italiano In italiano tale fono non è presente, ma può trovarsi occasionalmente come allofono della vibrante IPA: /r/ singola.
  • D rutacizzata intervocalica siciliana ([ɾ] Monuvibbranti arviulari) jìritu /ˈiɾitu/ su en.wiktionary
  • Rotacismo della /IPA: d/, cioè il suo passaggio a /IPA: r/ (infatti /IPA: ɾ/), come in Maronna.
  • Rotacismo: Modificazione fonetica consistente nella trasformazione di un fonema in r (IPA [r]). Questo fenomeno è particolarmente presente nella lingua latina, nella lingua sarda, nella lingua corsa, nella lingua napoletana, e nella lingua siciliana.
  • cucchiara (kukˈkjaɾa),
  • Monovibrante alveolare sonora: vibrante semplice intervocalica dello spagnolo [ˑpeɾo] Il suono occorre anche nella pronuncia napoletana della dentale intervocalica [maɾonːa]
  • I fonemi consonantici del napoletano moderno: la fricativa sonora [D] o la più comune monovibrante alveolare [...] vibranti (/d/ > /ɾ/)
  • Monovibrante in italiano: Diversi membri della classe di suoni in esame sono presenti nell’area linguistica analizzata. Infatti accanto alle due realizzazioni caratteristiche dell’italiano standard – la monovibrante alveolare [R] e la polivibrante alveolare [r] (Canepari, 1999) –, si rinvengono anche quelle risultanti dalla forte influenza dei confinanti dialetti.
  • monovibrante alveolare IPA|[ɾ]|link=monovibrante alveolare , una singola vibrazione della r italiana.


Vucali

  • Sull'uso del suono [ɪ] noto che è meno marcato rispetto al suono inglese, però è comunque differente dal suono [i], quasi un suono intermediario fra i due.
  • Forma atona per "i" e "e" [ɪ] un vocoide intermedio tra la [e] e la [i], articolata più verso il centro, ed è la i inglese di big.
  • Latin digitus: IPA: /ˈiɾɪt̪u/

Àutri